Menu

Tempistiche di recupero

0 Comments

Ho deciso di scrivere questo Articoletto prendendo spunto da un immagine, per rendere noto ai pazienti le varie fasi di recupero e gli obiettivi che si possono prefissare dipendentemente dalla volontà del paziente. Inoltre, è una tematica che ha anche a che fare con la maintenance, oggetto trattato nell’ultimo articolo di Maggio. Quello che vi scrivo qui è semplicemente la traduzione dei contenuti dell’immagine. Enjoy!

FASE INTENSIVA INIZIALE

Manifesto dolore e fastidio –> Instabilità articolare e disfunzioni a livello del sistema nervoso presenti.

Sollievo –> L’infiammazione e la degenerazione tissutale diminuisce.

Primi miglioramenti concreti –> Maggiore mobilità e minore rigidità muscolare.

Più o meno tutti i pazienti partono da questa condizione.

Lo scopo primario di questa fase del trattamento è RIDURRE i sintomi. Migliorare la qualità di vita ed eliminare tossine possibilmente dannose dal corpo.

Dipendentemente dalla severità della condizione patologica, la frequenza dei trattamenti può variare ma il processo terapeutico deve essere altamente monitorato.

FASE DI SOSTEGNO/SUPPORTO

I sintomi scompaiono –> Bisognerebbe migliorare la funzionalità dei tessuti.

Sensazione di benessere –> Questo è il vero punto di inizio del processo di guarigione.

Il trattamento diventa un piacere –> I muscoli e i legamenti si normalizzano.

Molti pazienti sospendono il trattamento in questa fase (perché pensano di essere guariti poiché hanno molti meno sintomi).

Fastidi e dolori diminuiscono sensibilmente, muscoli e tessuti molli iniziano a stabilizzarsi e guarire.

Questa fase è la più delicata del processo terapeutico, perché il corpo passa attraverso a un’ampia rieducazione (neurologica; nuovi schemi motori) e apprende come funzionare in maniera fisiologica.

Mollare il trattamento in questo stadio può comportare sia una improvvisa riacutizzazione dei sintomi sia una passaggio della problematica dallo stato acuto a quello cronico.

Ovviamente, più si prosegue, più la frequenza delle visite diminuisce radicalmente.

FASE WELLNESS/BENESSERE

Ottimizzazione dello stato di salute –> Il corpo si stabilizza ed è pronto per essere ri-educato.

Salute/Health (a 360 gradi) –> Il tuo corpo LAVORA al massimo delle sue capacità.

I pazienti che saggiamente giungono a questa fase non sono più in uno stato di difesa ma di attacco: non solo si torna alla “normalità”, ma si cerca di andare oltre.

Il corpo tende a lavorare al massimo delle sue potenzialità.

Le visite si riducono a semplici check up (trattamenti di richiamo) su base mensile/annuale per prevenire problematiche future (anche diverse da quella originale).

Questo stadio è tanto affidabile quanto soddisfacente (anche se di difficile risoluzione in determinati casi, aggiungo io, causa tempo da investire in esso).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *