Menu

Non premere il Bottone!!!

0 Comments

In questa vigilia ho deciso di tornare a scrivere qualcosa scusandomi all contempo per la mia assenza, causata da mesi di lavoro intensi (e per questo motivo Vi ringrazio tutti, fa piacere avere la fiducia di tante persone).

Oggi decido di tornare su un argomento già trattato: la risonanza magnetica (e di conseguenza l’ossesione per la diagnosi), non è sempre la risposta GIUSTA!!!! Infatti, sapevi che…

  • – Degenerazione discale è stata accertata in un terzo dei VENTUNENNI senza che avessero sintomo alcuno (Takatlo, 2012).
  • – Non sono stati riscontrati solidi rapporti tra gli esiti delle risonanze e la degenerazione discale, erniazioni o cambiamenti dei segnali emanati dall’MRI in ben 12 studi (Steffens, 2014).
  • – Una accurata sintesi di 33 studi, la prevalenza di degenerazione discale asintomatica è stata trovata essere pari al 37% tra i ventenni, 52% tra i trentenni, 68% tra i quarantenni, ad aumentare fino ad arrivare al 96% tra gli ottantenni (Brinjiki, 2015).

Cosa significa tutto questo??? Significa che il mal di schiena e i rilevamenti della Risonanza NON sono strettamente correlati coi tuoi sintomi. In tal caso fare una risonanza sarebbe uno spreco di tempo (e quindi più tempo col dolore, maggior stress) e denaro (per il paziente o per il sistema sanitario), poichè non andrebbe a influenzare il Chiropractic Care, ovvero il percorso di recupero.

La migliore strategia è stare positivi e attivi e chiamare il giusto professionista in caso. Il mal di schiena acuto è una brutta bestia: l’OMS ha dichiarato che la percentuali bulgare prima o poi sperimentano un episodio di Low Back Pain prima o poi, quindi.. Non sei solo 😉

BUON NATALE A TUTTI CAMPIONI!

Tag:, , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *