Menu

The Chiropractic Adjustment

0 Comments

Buona calda estate a tutti gente!
Oggi vorrei fare un passo indietro rispetto agli ultimi articoli e tornare ancora sull’importanza dell’ADJUSTMENT CHIROPRATICO. Molte persone infatti ne hanno provato i benefici ma nessuno sa bene il perché, nonostante io cerchi di spiegarlo costantemente. Conoscete già la definizione di Chiropratica e il rilievo dato al sistema nervoso. In particolare ora proverò a spiegare l’intima relazione tra sistema nervoso e salute, e come ripristinarla attraverso il mantenimento di una adeguata mobilità spinale.
Per fare questo, devo introdurvi e spiegarvi per prima cosa il concetto basilare di STRESS RESPONSE (SR; risposta allo stress), legata a una parte del nostro sistema nervoso, ovvero quello autonomo che si divide in SN Simpatico e Parasimpatico. Immaginate di camminare in una foresta; improvvisamente incontrate una tigre: panico è il minimo che possiate provare. In questo caso, avviene la sopra citata SR, che implica: rilascio di ormoni dello stress (come adrenalina, noradrenalina o cortisolo; il cortisone è ricco di fattori coagulanti, essenziali in caso di ferita nel combattimento), aumento battiti cardiaci e di conseguenza della pressione arteriosa (inizi a sudare, più sangue ai muscoli, perché il tuo SN vuole prepararti a scappare o combattere “Fight or Flight response” tipica del sistema nervoso simpatico), il tuo corpo aumenta processi catabolici (il corpo ha bisogno di energia per scappare o combattere; aumento di glucosio e acidi grassi nel circolo sanguigno) e conseguente diminuzione dei processi anabolici (crescita, guarigione/riparazione tessuti – quindi inibizione sistema immunitario ovviamente-, riposo, digestione), aumento della sensibilità degli organi (questi si preparano all’azione e di conseguenza sono iperirritati). Come già menzionato, la SR è un processo gestito dal sistema simpatico, opposto al sistema parasimpatico che, invece di “rompere” come il primo, si concentra sul “costruire”.
Sebbene nella nostra vita quotidiana non sia usuale imbattersi in felini belligeranti, ciò non implica che noi siamo esenti da stress, il quale si manifesta tramite fattori emozionali, test che la vita ci sottopone, eccessivo esercizio fisico,.. Spesso la SR è un accumularsi anche di tante piccole situazioni che rendono nervosi . Tuttavia, senza la SR l’uomo non si adatterebbe all’ambiente in cui vive, soccombendo in ultimo alle sue difficoltà. Da ciò possiamo dedurre che sì, la SR è necessaria alla vita, ma è anche importante non esacerbarla un eccessivo numero di volte.
Riassumendo: quando il sistema simpatico è stimolato, vi è un rilascio di glucosio, colesterolo, insulina, acidi grassi e magnesio (sale minerale essenziale per il rilassamento dei muscoli perché implicato nella contrazione di muscoli scheletrici e viscerali). Voglio essere provocatorio: paradossalmente, quando vediamo questi valori alti, magari in seguito a esami del sangue, assieme ad un’alta pressione sanguigna, ci troviamo davanti NON a un fenomeno patologico come la medicina tradizionale vuole farci credere, ma un semplice meccanismo naturale di adattamento all’ambiente esterno. A questo punto la domanda sorge spontanea: “come facciamo a gestire allora queste situazioni di stress”? Il metodo allopatico tipico della medicina ci suggerisce l’uso di farmaci che di solito agiscono bloccando recettori o cambiando la formazione di alcuni enzimi. Tutto perfetto, il problema è che il meccanismo sopra citato viene iniziato dal SN e quindi le medicazioni non fanno smettere il cervello di dire al nostro corpo “ho bisogno di pressione alta perché sono in una situazione complicata”. Esse bloccano solo i recettori e se pensate è un paradosso, perché col tempo non agendo sulla causa primaria la necessità di medicine aumenterà.
In questo quadro entra in gioco la Chiropratica. La risposta è data dal Journal of Manipulative Spine: “ un giusto allineamento delle articolazioni sinoviali della spina dorsale è una necessità genetica per la salute e una mancanza di movimento della colonna rappresenta un fattore di stress”. Aggiungo: se la mancanza di mobilità è cronica, avremo anche una SR cronica. Le articolazioni in via degenerativa mandano segnali al SNC il quale attiva una risposta antinfiammatoria che non giunge a conclusione se la situazione non cambia.
Come agisce la chiropratica di conseguenza? In due modi:
– Aumenta la mobilità articolare.
– Cambia il nostro assetto propriocettivo, ripristinando la normale fisiologia. Infatti, come detto più volte, se l’asset delle articolazioni è corretto, anche gli stimoli inviati al cervello (input) saranno corretti e l’output lo sarà pure.
Queste connubio di elementi diminuisce la SR. E anche il dolore di conseguenza. Un buon asset articolare garantisce la mancanza di dolore; non si può sostenere però in egual modo che l’assenza di dolore implichi l’altro fattore. L’ Organizzazione Mondiale della Sanità viene in favore di questa tesi quando da una definizione di salute: “stato di completo benessere fisico, mentale e sociale e NON la totale mancanza di malattia o infermità”. Tutto riguarda la funzionalità del nostro corpo, non necessariamente i sintomi. E la base di questo sta nel mantenere un SN performante.
Come si mantiene la funzionalità? Due modi:
– Esercizio. Aumenta gli input propriocettivi e diminuisce la SR. Quanto ti senti bene dopo aver fatto esercizio e il tuo corpo rilascia endorfine?
– Mantenimento di una corretta postura. La migliore spiegazione in questo caso è un esempio: quante persone vediamo con forward head carriage, che vuol dire con testa più spostata anteriormente? Vi do alcuni dati. Un pollice di spostamento della testa in avanti provoca 2 kg in più di pressione sul collo. Il cervello viene letteralmente tirato in avanti. I muscoli estensori del collo sono costantemente al lavoro per evitare un ulteriore impoverimento della situazione (un semplice massaggio che rilassa questi muscoli potrebbe bastare se gli ordini che provengono dal nostro computer non cambiano???). Inoltre, i polmoni subiscono una pressione tale che il 20 per cento della capacità polmonare diminuisce. Pensate forse che tutto questo non influenzi il vostro GENERALE stato di salute???? Indebolimento del sistema immunitario, degli organi, aumento della tensione muscolare,.. Tutti i pazienti che ho incontrato in vita mia con questo difetto di postura vi assicuro che soffrivano di pressione alta.
Conclusione: l’aggiustamento diminuisce la SR. In tal modo può finalmente entrare in gioco il sistema parasimpatico. Il cervello si “spegne” parzialmente, il corpo si calma, e i processi di “costruzione” possono iniziare. E il nostro corpo AUTOGUARISCE.

La famosa tigre che infesta le nostre città.

Tag:, , , , , , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *